Dotfolio

L’Orologiaio

L’Orologiaio

Project Description

In questo appuntamento nel viaggio attraverso gli antichi mestieri, abbiamo incontrato Mimmo Rappoccio, fantastico artigiano della micromeccanica, ovvero orologiaio.

Mimmo, a quando risale la tua passione per gli orologi?

Era già molto presente nel periodo in cui frequentavo le scuole medie, quando riparavo gli orologi di amici e parenti.

Dove hai imparato il mestiere?

Lavoravo come orafo e nel tempo libero ero apprendista presso un orologiaio per imparare i segreti di quest’arte. Posso considerarmi un completo autodidatta e stiamo parlando degli anni 60.

Quando hai deciso di avviare una tua attività?

Nei primi anni 70 l’azienda dove lavoravo fallisce, di conseguenza mi ritrovo disoccupato. La passione per gli orologi riscontra sempre più successo e così con un cugino decidiamo di aprire un’attività. Lui è il titolare del negozio mentre io eseguo le riparazione e porto avanti la gestione dell’attività.

Mimmo vedo che la passione è ancora molto forte!

Sono passati ben 45 anni da quell’ inizio e ancora oggi eseguo le riparazioni con la stessa passione di un tempo.

Ci sono state riparazioni che ti hanno messo in difficoltà?

Certamente, soprattutto agli inizi.

Come hai risolto?

Ogni qualvolta riscontravo un problema, preferivo non dormire e studiare il pezzo smontandolo e rimontandolo più volte. Con il passare degli anni ormai gli orologi per me non hanno più segreti.

All’inizio della tua carriera che orologi si vedevano?

Nei primi anni erano di moda orologi a corda, da tasca e si iniziavano a vedere i primi orologi automatici e qualche cronografo.

Anche nel mondo degli orologi c’è stato un momento di svolta, q

uello del Quarzo. Come hai affrontato quel periodo?

Parliamo della fine degli anni 70. Tanti colleghi sono rimasti fuori ed io stesso sono stato spiazzato. Ma come è mia abitudine, ho perseverato. Ho comprato un libro, ho iniziato a studiare e ad acquistare nuove attrezzature. Cosi anche gli orologi a quarzo non hanno avuto segreti.

Oggi cosa arriva sui tuoi banchi?

Ad oggi non arrivano più gli orologi di una volta, piuttosto molti orologi di fattura cinese, anche se qualcuno sta tirando fuori dai cassetti dei vecchi orologi a corda che sono per lo più ricordi familiari.

Vedo che molti orologi sono corredati di mobile?

Si molti sono incassati in un mobile e spesso necessitano di un intervento di restauro che io stesso eseguo.

Ma il collezionismo?

Aspetto la pensione che ormai è alle porte, dopodiché mi potrò dedicare al collezionismo; richiede molto tempo quindi potrò farlo solo da pensiona.

 

Project Infos

L’Orologiaio

Client:

Personal

Category:

Antichi Mestieri /

Year:

2015

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.